Event Ended

No Ratings Yet
657 Views

Event Summary

Valbrona, Candalino, Valcerina
Aug 27
2017

Event Details & Reservation

Add to Calendar 08/27/2017 02:00 PM 08/27/2017 06:00 PM Europe/Paris Concerto di fine estate nei prati della Valcerina Valcerina lalla false MM/DD/YYYY

> Guarda le foto ed il resoconto dell’evento

Logo_Progetto         GAND_IND_RGB          Valbrona

Progetto per Valbrona, con il contributo di Gandini Industria ed il patrocinio del Comune di Valbrona, organizza
Domenica 27 Agosto
Concerto di fine estate nei prati della Valcerina
Davide Ortalli*, viola
Antonello Molteni**, violino

con una escursione guidata per raggiungere la Valcerina, dove si svolgerà il concerto all’aperto.

ore 14: ritrovo presso il ” Bar Controvento” per la partenza degli escursionisti (abbigliamento usuale per le camminate in montagna: scarponcini, maglione, giacca a vento leggera, bastone/racchetta)

si raccomanda l’iscrizione :

  • per mail a:  progetto@valbrona.net
  • per tel a: Margherita 339 3651369

La Valcerina si trova a mezza costa tra Valbrona e i Corni di Canzo. Paolo Telmon ci guiderà in questo territorio ricco di acque, altopiani panoramici, maestosi castagneti e contrafforti naturali rocciosi, ripercorrendone anche la storia e le tradizioni che lo hanno legato ai valbronesi.
> Guarda uno dei nostri itinerari in Valcerina

ore 16/16,30:spuntino di benvenuto e concerto all’aperto
(in caso di maltempo il concerto si terrà nella Chiesa di S. Michele a Visino di Valbrona alle ore 18)

N.B.: verrà organizzato un servizio jeepsu prenotazione – per far raggiungere la località anche a chi non può farlo a piedi.
Ritrovo dalle ore 15 presso il parcheggio antistante il Centro Sportivo di Valbrona-Bar Controvento in via Milano a Maisano di Valbrona.
Info: Tel. 333-9991178 oppure sere.valse@gmail.com

E dopo il concerto … tutti insieme a gustare polenta e brasato al rifugio di Giusi – Bar ristorante Oneda. (Un accompagnatore sarà a disposizione per chi volesse invece rientrare a Valbrona subito dopo il concerto.)

PROGRAMMA
Biber (1644-1704): Passacaglia per Violino Solo (Schufzengel Sonate)
Telemann (1681-1767): Fantasia n.7 per Violino Solo (Dolce-Allegro-Largo-Presto )
Violino: Antonello Molteni

J. S. Bach (1685-1750):
Suite n.2 in Re minore (Prelude-Allemande-Courante-Sarabande-Menuetl-Menuet2-Gigue)
Suite n.3 in Do Maggiore (Prelude-Allemande-Courante-Sarabande-Bourréel-Bourrée2-Gigue)
Viola: Davide Ortalli

Pleyel (1757-1831): Grand Duo op.69 n.l (Allegro Spiritoso-Ronda’)
Hoffmeister (1754-1812): Duetto in Sol Maggiore
Violino: Antonello Molteni
Viola: Davide Ortalli


*Davide Ortalli (clicca per vedere l’intervista)
Davide Ortalli ha iniziato giovanissimo gli studi musicali conseguendo nel 2001 il diploma di violino.
Contemporaneamente ha seguito un regolare percorso di studi conseguendo nell’anno 1999-2000 il diploma di maturità scientifica presso il Collegio Gallio di Como col massimo dei voti. Dopo avere completato la sua formazione violinistica ha intrapreso gli studi di viola ottenendo con il massimo dei voti nel 2009 il Diploma di Concerto e il diploma di Pratica Orchestrale presso l’ HEM di Lausanne, dipartimento Sion.
Nel 2007 ha inoltre ottenuto il diploma di viola col massimo dei voti presso il Conservatorio G.Verdi di Como. Nel suo percorso formativo è stato seguito da celebri musicisti quali S. Krylov, P. Vernikov, N.Imai, L. Ranieri.
Nel 2008 è stato selezionato personalmente dal Maestro Riccardo Muti per partecipare all’attività dell’Orchestra Giovanile” Cherubini”, con cui si è esibito nelle principali sale d’Europa e nell’Aula del Senato della Repubblica Italiana in occasione del concerto di Natale del 2009.
Ha collaborato con L’Orchestra” I pomeriggi Musicali” di Milano ( anche come Prima Viola), con l’Orchestra del Teatro Regio di Torino, con l’Orchestra Toscanini di Parma ,con l’Orchestra del Teatro Massimo di Palermo ( Seconda Viola), con l’Orchestra del festival di Brescia e Bergamo ( come Prima Viola). Idoneo come Prima Viola presso L’Orchestra dell’Arena di Verona (2013), dal 2014 e’ membro stabile dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI. E’ uno dei fondatori del complesso barocco “La Mole Armonica” formatosi in seno all’orchestra Sinfonica Nazionale della RAI con cui ha avuto occasione di esibirsi in vari concerti, tra cui presso la Sala Paolina del Quirinale a Roma.  Ha registrato per l’etichetta ” Eco” di Monza un cd con opere per Viola Sola, tra cui un brano composto da Luisa Indovini-Beretta e a lui dedicato.
Da qualche anno ha affiancato alla sua attività musicale un percorso formativo che l’ha portato ad essere massaggiatore ed operatore del benessere, con il fine di sviluppare un percorso di collaborazione con artisti alla ricerca della miglior condizione fisica finalizzata alla professione.

** Antonello Molteni
Ha iniziato lo studio del violino a sedici anni con il M0 Antonio Maci con cui si è diplomato.
In seguito si è perfezionato sotto la guida del M° Franco Fantini, violino di spalla all’Orchestra del Teatro alla Scala. Ha collaborato con le Orchestre dell’ Angelicum e del Teatro alla Scala nella stagione 1978-79 e nel 1980 è entrato a far parte stabilmente dell’Orchestra Sinfonica di Milano della Rai. Dal 1994 al 2015 a fatto parte dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai che ha sede a Torino ed è stato membro della commissione artistica e di quella di liuteria dell’Orchestra stessa. Nel corso di queste esperienze ha avuto modo di collaborare con direttori quali Claudio Abbado, Riccardo Chailly,Carlo Maria Giulini, Daniel Baremboim, Gary Bertini, Myung-Whun Chung, Lorin Maazel, Rafael Frilbeck de Burgos, Eduardo Mata, Zubin Mehta, Valery Ghierghiev, Wolfgang Sawallisch, Georges Pretre, Giuseppe Sinopoli e solisti di fama internazionale affinando così il gusto e le proprie capacità musicali. Ha svolto attività cameristica anche in veste solistica nelle stagioni di Musica da Camera organizzate dall’Orchestra Sinfonica Nazionale. E’ stato uno dei fondatori del Quartetto d’archi Arion con il quale, dopo un lungo periodo di studi presso la Hochschule filr Musik di Colonia sotto la guida dei membri del Quartetto Amadeus ha conseguito il primo premio al Concorso Nazionale di Castagneto Carducci nel 1990 il terzo premio al “Mozart lnternational Quartet Competition” di Bruxelles nel 1991 ed il primo premio al Concorso Nazionale di Acqui Terme nel 1992 tenendo concerti in ltalia, Svizzera, Belgio, Croazia, Slovenia ed effettuando registrazioni televisive per la Rai (il circolo delle dodici) e radiofoniche per Radio Sofia e Radio Vaticana. Dal 2010 al 2014 ha ricoperto il ruolo di primo violino dell’Orchestra dell’Associazione Arteviva di Milano esibendosi anche in veste solistica.  Svolge tutt’ora attività cameristica e suona un violino costruito a Milano da Riccardo Antoniazzi nel 1912.

Candalino
Valcerina


Valbrona, Candalino, Valcerina,

Contact For More Details
06/07/2019
179
0
15/08/2019
207
0