Sciroppo di sambuco

sambuco

Con i fiori di Sambuco, oltre al Pan meino, si può realizzare un ottimo sciroppo:

Il fiore di sambuco comune (Sambucus nigra) va colto in un luogo non troppo esposto all’inquinamento stradale, le piante si trovano preferibilmente ai margini dei campi o lungo i corsi d’acqua.
Esistono diversi metodi per la sua fabbricazione:

Ricetta 1 –  15 fiori di sambuco – 3 kg. di zucchero – 2 limoni non trattati – 60 g. di acido citrico – 2 litri d’acqua

Lasciar marinare per due ore e mezza i fiori nell’acqua con i limoni tagliati a metà. Togliere i fiori ed i limoni, aggiungere lo zucchero e l’acido citrico e mescolare il tutto molte volte, finché lo zucchero si sia del tutto sciolto.

Lasciare riposare ancora per circa 24 ore e quindi strizzare tutto il contenuto, dopodiché lo sciroppo è pronto per essere imbottigliato e conservato in frigorifero.

Ricetta 2 – 10 fiori di sambuco – 3 kg. di zucchero – 6 limoni non trattati – 50 g. di acido citrico – vino bianco – 2 litri d’acqua

Far bollire l’acqua con lo zucchero, quindi lasciare raffreddare. Aggiungere 10 fiori di sambuco, 6 o più limoni sbucciati, 1 bicchiere di vino bianco e 50 g. di acido citrico e mescolare bene il tutto. Lasciare riposare al sole per 6 giorni, mescolando ogni tanto. Alla fine strizzare i limoni, passare il liquido ed imbottigliare il succo.

Ricetta 3 – 25 fiori di sambuco – 3 kg. di zucchero – 9 limoni non trattati – aceto di mele – 3 litri d’acqua

Far bollire l’acqua e lasciare raffreddare. Aggiungere 3 bicchieri di aceto di mele e lo zucchero mescolando bene in modo che lo zucchero si sciolga. Aggiungere i fiori di sambuco ben puliti ed i limoni tagliuzzati. Lasciare riposare al sole per 3 giorni, mescolando ogni tanto. Alla fine, strizzare il tutto, mescolare e cuocere il succo per qualche minuto prima di imbottigliare.

Ricetta 4 – 15 fiori di sambuco – 1,5 kg. di zucchero – 4 limoni non trattati – 1,5 litri d’acqua – 60 g. di acido citrico

Lasciar macerare in un contenitore per 3 giorni al sole 15 fiori di sambuco con 4 limoni ed 1,5 litri d’acqua. Mescolare ogni tanto il tutto. Al terzo giorno strizzare e togliere il contenuto, aggiungere l’acido citrico e lo zucchero e mescolare fino a che lo zucchero sia sciolto. Portare ad ebollizione in una pentola lo sciroppo ed imbottigliare. Come alternativa si può riscaldare l’acqua con lo zucchero e l’acido citrico e mescolare fino a che siano sciolti, quindi aggiungere i limoni ed i fiori di sambuco lasciandoli al sole per 3 giorni.

Come unica avvertenza si consiglia:
se c’è troppo sole ed il tempo è lungo (più di 3 giorni) il tutto potrebbe andare in fermentazione, quindi controllare ogni tanto.

Lo sciroppo così preparato, viene imbottigliato e quindi conservato in un luogo fresco, ad esempio in cantina. Al momento dell’uso se ne versa una determinata quantità in una brocca e viene diluito con l’acqua fresca. Questa bevanda è un ottimo rinfrescante durante la calura estiva e la bottiglia con il succo viene conservata in frigorifero.

paniscia 3

La Paniscia e altri piatti tipici valbronesi

paradell

Videoricette: il Paradell

panmeino

Il Pan Meino, “mito” gastronomico lombardo